Recupero Password
I 30 anni dalla morte del Venerabile don Tonino Bello: con testimonianze foto e ricordi nell’ultimo numero della rivista mensile “Quindici” in edicola a Molfetta
16 aprile 2023

MOLFETTA - E’ dedicato in buona al Venerabile don Tonino Bello, nell’anniversario dei 30 anni dalla morte, questo numero di aprile del mensile “Quindici” di Molfetta.

Si comincia con la copertina realizzata dal nostro bravo Mauro Germinario e con l’atteso editoriale del direttore Felice de Sanctis: “Coraggio, speranza, verità, libertà. Don Tonino nel cuore”.
Seguono ricordi, testimonianze, foto nell’anniversario della morte: Cosa è cambiato.

Nichi Vendola alla Fondazione Valente: Osare la pace, con il Vangelo radicale di don Tonino Bello; I 26 anni del giornale “Il grembiule” Trent’anni fa don Tonino a Sarajevo; La biografia del Venerabile; Don Tonino a fumetti, una storia che parla di futuro; Dovunque vada… Quanto ci manchi don Tonino! Di Renato Brucoli; da un ateo a un vescovo, la bellissima poesia di Zaccaria Gallo.

Una notizia triste legata sempre al ricorso di don Tonino è quella della morte improvvisa di Mimmo Cives che fu il suo medico.

Le pagine di politica sono caratterizzate dalla scelta del sindaco di Molfetta di riconoscere i riti quaresimali come patrimonio collettivo della città: due riflessioni, di Giacomo Pisani “La comunità non è un soggetto strumentale” e Lazzaro Gigante “Storia vecchia di processioni”, mentre Petrus Caput Hurso dedica la sua rubrica alla Via Crucis del sindaco che è anche il protagonista della vignetta del nostro Michelangelo Manente “Vexilla regis prudeunt”. Ignazio Pansini ci parla della Confraternita di S. Stefano e delle musiche di Giuseppe Peruzzi, mentre Daniela Bufo recensisce l’ultimo libero di Francesco Stazione “Sentinelle della fede”.


Nelle pagine della cultura ospitiamo tanti articoli interessanti e di livello:
Cultura come controinformazione con il quale Marco Ignazio de Santis interviene del dibattito aperto da Zaccaria Gallo su “Politica e cultura”; sempre lo stesso Zaccaria Gallo ci propone l’articolo “Arte e disobbedienza” Gli uomini giusti e la disobbedienza civile; il magistrato Ignazio de Marco continua con il suo lavoro su Gaetano Salvemini sulla stampa estera dall’Archivio di Stato; Corrado Pappagallo nei suoi appunti di storia ci racconta della costruzione di un cantiere nazionale a Molfetta nel 1863; le poesie di Giovanni Salvemini recensite da Gianni Antonio Palumbo, i racconti di Marisa Carabellese “I Pricinieri” e Francesco Tammacco “L’attore che volle interpretare Gesù”; il premio a Massimo Marino Memola per l’atto unico “In attesa” pubblicato sull’autorevole rivista teatrale “Sipario”.

Tra le altre notizie: Il Maestro Muti a Molfetta per le processioni pasquali; Filarmonica pugliese, marzo di successi in tutta la Puglia; “Strada, croce e fisarmonica”, l’omaggio musicale e teatrale dell’Arciconfraternita della Morte a don Tonino Bello; Il cantiere della pace, mai più la guerra, conferenza al Rotary di Molfetta.

“Quindici” vi aspetta in edicola per regalarvi un mese di cultura e di informazione di qualità.

“Quindici” quello che gli altri non dicono

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet