Recupero Password
Biblioteca comunale ancora chiusa da 3 anni: l’atto di accusa al sindaco Minervini dei sindacati Cgil, Cisl e Uil di Molfetta
02 settembre 2022

 MOLFETTA – Biblioteca comunale di Molfetta ancora chiusa da 3 anni. Le mancate promesse del sindaco Minervini.

Ecco l’atto di accusa dei sindacati: «Durante la campagna elettorale, nei programmi dell’attuale sindaco, c’era l’imminente riapertura della nuova biblioteca comunale, completamente riqualificata con nuove aule multimediali e nuovi ambienti tecnologici. Mancavano solo dei dettagli, scriveva in un post su Facebook il 21 giugno u.s., e con l'arrivo degli arredi sarebbe stata la prima opera inaugurata una volta riconfermato sindaco.

In un altro precedente post del 16 giugno scriveva che “solamente lavorando nel presente potremo costruire la Molfetta che verrà”, che non c’era tempo per rimandare al domani e che nei tre mesi successivi dal giorno delle elezioni si sarebbero realizzati progetti importanti in una città che si sarebbe distinta per cogliere le sfide del futuro.

Quanto visto finora non pare rispecchiare le affermazioni del neo riconfermato sindaco di Molfetta, almeno per quanto riguarda la biblioteca, perché, secondo noi, il primo progetto importante avrebbe dovuto essere proprio quello della riapertura della biblioteca comunale chiusa ormai nei primi mesi del 2019.

E invece, ad oggi, di biblioteca non se ne parla più e la sede dell’ex Ufficio tributi dove gli studenti potevano studiare, resta inspiegabilmente chiusa.

Al Sindaco chiediamo con forza se intende ancora per il prossimo ed imminente anno scolastico privare gli studenti di un luogo dove recarsi per studiare, leggere, scambiare le loro idee ed esperienze, confrontarsi, parlare dei loro progetti futuri ed inoltre chiediamo le motivazioni per le quali la biblioteca comunale resta inspiegabilmente chiusa.

Perché non tutti gli studenti possono studiare o leggere a casa, cosa che in questi anni sia per la chiusura della biblioteca sia per il covid, hanno dovuto fare.

Perchè la biblioteca è un cardine per la coesione sociale che viene riconosciuta come un bene per l’intera comunità locale e deve esprimere appieno la sua mission di promozione culturale.

Perchè è mutato il profilo dell’utenza che ha trasformato la biblioteca in un luogo di frequentazione e di aggregazione.

Perchè la dimensione sociale della biblioteca ha assunto caratteristiche tali da risultare non solo un luogo di formazione culturale ma anche un luogo di aggregazione e di conoscenze tacite, implicite, non codificate e non codificabili, che appartengono a contesti specifici e non sono replicabili se non attraverso forme di trasmissione e di riproduzione «di prossimità».

Perchè la biblioteca deve continuare ad essere luogo di approfondimento, spirito critico, libertà di pensiero, laicità, pluralismo: accogliendo la diversità dei punti di vista, fornendo a ciascuno gli elementi per riflettere su di sé, per cercare il dialogo e per trovare punti di convergenza.

Questa richiesta, insieme a quella dei giovani riunitisi nel comitato “Voce allo studio” NON PUO’ rimanere inascoltata e priva di risposte da parte dell’amministrazione cittadina, e PRETENDIAMO che ognuno, per le proprie competenze, si accolli la responsabilità della mancata riapertura dell’unica sede di studio pubblica della città di Molfetta.

Il tempo delle promesse è finito, ora si passi alla realizzazione dei fatti se davvero si vuole cambiare il volto di una città ormai vetusta e silente.

CGIL CISL UIL

Michele Jacono Lillino di Gioia Franco Losito»

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet