Recupero Password
L’Associazione 2hands Molfetta sbarca a Melbourne
23 settembre 2022

 

MOLFETTA - 2hands Organization sbarca a

Melbourne

L’associazione ambientalista

adatta i suoi clean

up alle coste

australiane e si fa

conoscere oltreoceano

Se la costa della tua

città è piena di rifiuti, la

 prima cosa che puoi

fare è raccoglierli con le

tue mani. La seconda

è invitare tutti coloro

 che, come te, credono che 8, 10, 40, 100 mani

siano meglio di due. La terza

 è non farsi intimorire dalla pandemia, dalle alluvioni e dal

carovita vertiginoso e

continuare a ripulire regolarmente

spiagge e città, per poi

pensare in

grande e creare

boschi urbani, mappare le

aree più sporche della provincia al

fine di

bonificarle, e abbellire le fontane pubbliche per lottare contro la plastica monouso.

È da questa idea che nel 2018

 nasce 2hands.

Oggi invece, nel settembre

2022, 2hands Organization, è una

realtà più che solida, conta più

di 10 sedi in Italia, circa 3000 volontari all’attivo nell’anno solare 2022, ben 4 progetti ideati

e gestiti dall’associazione,

più di 45.000 kg di rifiuti raccolti dall’ambiente e 2

campagne di

sensibilizzazione estese

ul territorio nazionale: Adriatic

Heroes

e Land Saviours

che

verranno celebrate

rispettivamente il 22

Ottobre e il 17

Novembre.

Dopo quasi tre anni di

attività però, ci vogliamo

espandere oltreoceano.

Questo nuovo

progetto sarà possibile g

razie a Tommaso Mattia e

Valentina, volontari e

membri del

direttivo di 2hands

 Ancona, oggi studenti

presso la Monash University a Melbourne dove

stanno seguendo

il Master of Environment

and Sustainability.

Coerentemente col loro

master e con il loro

attivismo, hanno proposto

alla loro

associazione

studentesca MESSA,

l'associazione del Master

in Environment and

Sustainability (MES) ed

ai loro professori di riprodurre

 in Australia quel che hanno

 fatto in

Italia, negli ultimi anni, grazie

a 2hands: realizzare un clean

  1. Infatti, il 24 settembre
alle

ore 11:00 australiane ( 3:00 del

mattino in Italia), avrà luogo

il primo clean up

australo-italiano, presso la Mordialloc Beach situata nella Port Philip Bay, organizzata per

l’appunto dalla

 collaborazione tra 2hands

 Organization e l’associazione studentesca MESSA.

Insieme alla corsi

matrice del master, Tommaso

Mattia e Valentina

hanno pianificato il

primo clean up in questa

piccola fetta di spiaggia

 nell’immenso bacino della baia di

Melbourne.

I nostri clean up ricoprono

sempre una doppia funzione.

Quella di pulizia delle spiagge

includendo la raccolta

differenziata, e

quella di denuncia, la

quale è progressivamente

 diventata anche opera di

citizen science, grazie al

rispetto di un

ben preciso protocollo

di catalogazione rifiuti da seguire.

Nel caso di Melbourne la

differenziazione dei rifiuti

 seguirà le linee guida

australiane, le

quali devono adattarsi ai

mezzi che le industrie

australiane possiedono per

 riciclare carta,

plastica, alluminio,

vetro, organico e rifiuti speciali.

La vera sfida tuttavia,

arriva col

secondo punto. Come

seguire lo stesso protocollo

di

raccolta rifiuti in

Australia? Come si

interpreteranno i risultati

della raccolta? Quali

rifiuti

sono allo snodo di

molteplici problematiche per il Southern

Ocean? Tenere conto della

diversità geografica,

fisica, climatica e sociale

di Melbourne è fondamentale al

fine di

catalogare, pesare e c

ontare tipi di rifiuti

che possano “contare” sul loro ecosistema marino,

così differente dal

nostro. Ad esempio

Valentina - team leader del

comitato scientifico di

2hands Organization -

fa notare come le correnti del

Southern Ocean siano

totalmente

differenti da quelle

dell’Adriatico, dove si s

ono svolti finora tutti i nostri

clean up. Ad

esempio (fortunatamente)

nell’area di Port Phillip Bay

non ci si aspetta di trovare

le cinghie

nere derivanti dalla pesca

a strascico poichè non viene

praticato a livello intensivo

nella

baia australiana, mentre

in Australia la plastica monouso

è molto più comune. I rifiuti

verranno poi analizzati da

biologi

marini e catalogati.

Quello di sabato 24,

aggiungono

Valentina e Tommaso

Mattia, sarà solo il primo di

tanti

eventi organizzati

da 2hands in

Australia e si augurano che

Melbourne sia solo il punto

di

partenza.

A cura di

Donato Fiore

Veronica Cruciani.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet